Non c’è posto come casa (dolce casa): come metterlo in dubbio?

Purtroppo, però, in Italia e nel resto del mondo, a oggi ci sono fin troppe persone che non possono dire di avere una casa. Nel Belpaese ci sono 50 mila senzatetto circa e Milano e Roma, da sole, accolgono il 40% delle persone senza dimora.

Su questo tema, la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo parla chiaro (art. 25):

1. Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all’alimentazione, al vestiario, all’abitazione, e alle cure mediche e ai servizi sociali necessari; e ha diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia o in altro caso di perdita di mezzi di sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà.

Il diritto fondamentale a un’abitazione dovrebbe garantire per tutti l’accesso a una casa sicura, abitabile a un prezzo abbordabile senza dover temere un
o sfratto. Sta al governo garantire a tutti questo diritto per una vita in sicurezza, in pace e con dignità e va garantito indipendentemente dal reddito.

In un anno, dal 2014 al 2015, sono aumentati del 21,Risultati immagini per senzatetto milano3% i senza tetto che hanno chiesto aiuto al sevizio di accoglienza della Caritas di Milano. È uno dei dati emersi dal XV Rapporto dell’osservatorio diocesano della povertà e delle risorse della Caritas Ambrosiana, che ha analizzato un campione di 13.170 persone incontrate nel 2015.
Dall’inizio della crisi, nel 2008, al 2015, è cambiato l’identikit delle persone aiutate, e in particolare sono aumentati gli italiani, il cui numero è cresciuto del 21,6% e oggi rappresenta il 37% degli assistiti. All’aumento degli italiani, soprattutto uomini e sempre più anziani, è corrisposta una diminuzione delle donne straniere. Gli stranieri che si sono rivolti alla Caritas, in generale, so
no diminuiti del 29% rispetto al 2008 anche per effetto del cambiamento delle politiche nazionali di accoglienza migranti. Rispetto all’inizio della crisi le persone con disagio abitativo sono cresciute del 64,2%.

 

Noi del SISM abbiamo in programma di conoscere al meglio i senzatetto nel milanese all’interno della nostra collaborazione con NAGA onlus e Opera San Francesco. Dal secondo semestre sarà possibile svolgere un tirocinio pratico presso gli ambulatori che si occupano di coloro che una casa (o i documenti) non ce l’hanno. Rimani aggiornato mettendo like sulla pagina Facebook del SISM Milano per non perderti le novità al riguardo.

 

Sabato 10 Dicembre sarà la Giornata Mondiale dei Diritti Umani.

Vivila consapevolmente.

 

Se anche a te stanno a cuore i Diritti Umani e vuoi capire meglio come farli rispettare da studente di Medicina oggi e da medico un giorno, unisciti al SISM Milano. Ti aspettiamo con tanti progetti concreti per essere d’aiuto sul serio e capire meglio la realtà che ci circonda: puoi trovarci lunedì 12 Dicembre, in Statale, per questo evento imperdibile o contattarci via facebook o via email per saperne di più: 

Yasanthi : lorp@milano.sism.org

Diletta: incaricato@milano.sism.org

Questo sito utilizza cookies per ricordare i tuoi dati. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per permetterti una miglior esperienza di navigazione. Continuando a utilizzare questo sito, ne acconsenti l'utilizzo da parte del nostro sito.

Chiudi